venerdì 26 marzo 2021

Premio Dante

Doverosamente dovevamo dedicare questo premio ad un grande personaggio della letteratura: Dante Alighieri, un premio che gratificherà sia i pittori sia i poeti.



martedì 23 marzo 2021

Mario Schifano

Mario Schifano nacque nella Libia italiana, dove il padre, di origine siciliana, era impiegato del ministero della Pubblica Istruzione e collaboratore di Renato Bartoccini . Dopo la fine della guerra tornò a Roma dove, a causa della sua personalità irrequieta, lasciò presto la scuola, lavorando in un primo momento come commesso, per poi seguire le orme del padre che lavorava al museo etrusco di Villa Giulia come archeologo e restauratore. La sua prima mostra personale fu alla Galleria Appia Antica di Roma nel 1959 .

Mario Schifano fotografato da Uliano Lucas

Nel 1961 ottiene il Premio Lissone per la sezione «Giovane pittura internazionale» e una personale alla Galleria La Tartaruga di Plinio De Martiis a Roma
. In questo periodo partecipò alla mostra New Realists alla Sidney Janis Gallery, una collettiva che comprendeva gran parte dei giovani artisti della Pop Art e del Nouveau Réalisme, fra cui Andy Warhol e Roy Lichtenstein . Al suo ritorno da New York, dopo aver partecipato a mostre a Roma, Parigi e Milano, partecipò nel 1964 alla XXXII Esposizione internazionale d'arte . In questo periodo, i suoi quadri definiti «paesaggi Anemici», nei quali è la memoria a evocare la rappresentazione della natura con piccoli particolari o scritte allusive, compaiono in embrione le rivisitazioni della storia dell'Arte che lo portarono più tardi alle famose opere pittoriche sul futurismo . 
Nel 1971 alcuni suoi quadri vengono inseriti da Achille Bonito Oliva nella mostra Vitalità nel negativo nell'arte italiana 1960/70 . Molti dei suoi lavori, i cosiddetti «monocromi», presentano solamente uno o due colori, applicati su carta da imballaggio incollata su tela. Tra le opere più importanti di Mario Schifano vanno ricordate le Propagande, serie dedicate ai marchi pubblicitari in cui si ha quel chiaro esempio di popular art, ovvero la veicolazione di immagini di uso comune e facilmente riconoscibili citate in molteplici modi o particolari delle stesse, alle biciclette, ai fiori e alla natura in genere . Sono sicuramente da annoverare come tra le opere più riconoscibili è importanti le tele emulsionante, figlie di quei suoi continui scatti fotografici che accompagnano tutta la sua vita, tele dove vengono riproposte immagini televisive di consumo quotidiano, molteplici e a flusso continuo con leggeri interventi pittorici. 
Esistono nella sua produzione anche tele dove in tecnica serigrafia sono riproposte immagini tra le più importanti da lui realizzate non sono da intendere come «serigrafia» ma per l'appunto opere uniche realizzate con la suddetta tecnica. Nel 1984 realizza il Ciclo della natura, composto da dieci grandi tele donate al Museo d'Arte Contemporanea di Gibellina, in provincia di Trapani. 
Morì a 63 anni, mentre si trovava nel centro di rianimazione dell'ospedale Santo Spirito di Roma, a causa di un infarto . Eredità Il Centro Studi e Archivio della Comunicazione di Parma conserva due fondi dedicati a Mario Schifano. Il primo di questi comprende 13 opere su tela. 

Caravaggio

Michelangelo Merisi, universalmente detto Caravaggio, è stato un pittore italiano.Formatosi a Milano e attivo a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610,Caravaggio acquisì grande fama internazionale in vita e subito dopo la morte,costituendo la corrente del caravaggismo ed esercitando una forte influenza sulla pittura barocca del XVII secolo  , ma venne poi dimenticato fino alla riscoperta critica nel XX secolo , ed è oggi considerato uno dei più celebri rappresentanti dell'arte occidentale di tutti i tempi.

Caravaggio, Riposo durante la fuga in Egitto, 1594-1595 ca. Olio su tela, 135,5 × 166,5 cm. RomaGalleria Doria Pamphilj.

Bruno Gentile

Bruno Gentile

Pensiero

Chi ha le ali per volare in cielo, non deve camminare sulla terra!
Anna Maria Gentile

restate informati

EUROARTE

EUROARTE
per inserimenti:salastampa@giallo.it

La foto di una tua opera qui

Per l'inserimento della foto di una tua opera in questo spazio con il link al tuo sito o profilo social, invia una email a:
salastampa@giallo.it